RIENTRO ALLA NORMALITA’

Il periodo che abbiamo vissuto ci ha messo di fronte a una grande prova ! Il lavoro che abbiamo fatto nel nostro percorso per sconfiggere l’obesità ha rischiato di essere vanificato dall’impossibilità di uscire e fare movimento adeguato alla nostra condizione.

In quest’occasione, e non solo, la nostra associazione Small mai più obesi ha avuto un ruolo ben definito e importante per i suoi associati, ha fatto l’impossibile per rendere questo difficile periodo il più stimolante possibile per non perdere e vanificare gli sforzi raggiunti da ogni sinolo individuo.

Con il supporto dei nostri professionisti di riferimento, che ci sono stati vicini e non ci hanno abbandonato ma supportato, durante tutto il periodo del look down, con tutta la loro professionalità creando iniziative di sedute collettive in videoconferenze, aiutandoci a non perdere di vista il nostro principale obiettivo, devo dire con “grande successo”.

In oltre è stato bello e importante ciò che ragazze che fanno parte della nostra associazione hanno voluto mettere a disposizione i loro talenti e la loro energia positiva per fare funzionare al meglio lo strumento, di chirurgia bariatrica, che abbiamo sposato per la nostra rinascita.

Siamo consapevoli che la scelta di intraprendere la via della chirurgia bariatrica è fondamentale per un percorso di guarigione dall’obesità, che ormai è acclarato trattasi di una malattia e come tale va affrontata e curata.

Per curala al meglio, l’obesità deve essere trattata da un equipe di specialisti che lavorano in sinergia per raggiungere con successo l’obiettivo di guarigione.

Uno di questi è il supporto psicologico e di educazione alimentare ma importante è essere accompagnati a cambiare il nostro rapporto con il cibo, e lo stile di vita con uno più sano, e con una costante attività fisica, elemento questo indispensabile.

Essere stati rinchiusi nelle nostre case per u tempo mediamente lungo, per alcuni di noi ha significato una reclusione pari ad essere in prigione, con conseguente esito negativo sulla nostra salute psicofisica. Per altri al contrario è stata l’occasione per sbizzarrirsi e fare tutte quelle cose che comunemente nella routine quotidiana non riusciamo a fare, perchè il lavoro e la gestione della famiglia porta via grande spazio e tempo.

In questo modo molti hanno sperimentato le proprie attitudini e la capacità creativa nelle più svariate attività. Così come si è nuovamente sperimentato la capacità di ricercare le emozioni legate agli affetti più cari e a convivere con le diversità di pensiero e di atteggiamenti alla quale nella routine quotidiana spesso non prestiamo attenzione, o abbiamo in qualche modo addirittura accantonato, per stanchezza.

Uno dei nostri psicologi di riferimento , il Dottor Marco Pastorini , ha prodotto un video interessantissimo, che troverete al termine di questo articolo e che consigliamo di guardare, sull’argomento .

Se prima siamo stati obbligati a non poter lasciare le nostre case, se non per motivi di stretta necessità, ora il ritorno alla normalità deve ricominciare in modo naturale, possibilmente liberi dalle paure, nel pieno rispetto della nostra salute anche mentale. Molti purtroppo ancora non riescono ancora staccarsi dalle proprie case, e prendere il coraggio di uscire con le dovute precauzioni, perchè si sentono al riparo nelle loro quattro mura.

Le scelte e desideri che abbiamo maturato i questo periodo di riflessione obbligatoria vanno portate avanti, anche se dolorose e con fatica. In attesa di poterci rivedere ed abbracciare in un evento pubblico, che presumo avvenga a fine estate, vi ricordo i principi su cui posa la nostra associazione:

  • Ama te stesso frequenta solo chi ti rispetta e ti dona serenità amore e gioia.
  • Mangia sano, l’estate è la stagione della verdura fresca da mangiare in quantità e fare un carico di vitamine, la frutta fresca di stagione da mangiare tenendo conto che l’apporto zuccherino va contrastata con una buona attività fisica.
  • Muoviti meglio fai attività fisica che ti fa sudare ma che mette in moto il metabolismo, e bevi tanta acqua.

Questi sono i consigli che i nostri medici ci danno per effettuare al meglio un buon percorso di chirurgia bariatrica.

Grazie per seguirci a presto.

Maria Carla Ossola

Presidente dell’associazione Small mai più obesi

CLICCA qui sotto puoi vedere il video del Dottor MarcoPastorini

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *