WhatsApp Image 2021-07-08 at 18.12.551

V come VACANZA

L’esperienza Small ci porta a ritrovarci spesso a settembre con problematiche irrisolte, se non peggiorate dai sensi di colpa.

Abbiamo chiesto così, al dottor Marco Pastorini, di farci riflettere sul significato di vacanza e su come affrontarla al meglio. 🏖️

Il risultato è stata questa riflessione, che riportiamo augurandovi il meritato riposo e un pieno di progettualità da realizzare al vostro rientro in città. 😄

Sulla base della nostra esperienza, sottolineiamo in particolare l’aspetto del punto due, che noi di Small cerchiamo di sviluppare al meglio: solo se riusciamo ogni tanto a staccarci sempre e solo dai nostri quotidiani ruoli di mogli, madri, figli e dai ruoli professionali, e lasciamo dello spazio da ritagliare al tempo per noi come individuo con i nostri interessi, le nostre passioni e il nostro spirito individuale, allora sì che riusciamo ad andare in vacanza dai problemi.

Potete inoltre trovare il video della diretta svolta con il dottor Pastorini giovedì 15 luglio sul nostro canale Youtube e sulle nostre pagine Facebook e Instagram!

Link Youtube: https://www.youtube.com/watch?v=xM1zE9927VE

 

Buone vacanze! 😎🌞

 

Maria Carla Ossola

Presidente Small mai più obesi

 

 

Da vuoto, vacante, libero, assente….è il periodo dell’anno nel quale non si lavora…l’ozio delle vacanze, il dolce far niente.

Le ferie, significano festa, nel calendario cristiano è il giorno infrasettimanale nel quale si festeggia un santo.

Insomma un tempo ordinario che diventa straordinario, un lunedì nel quale non si lavora, nel quale le regole della quotidianità si stravolgono, come quando si va in crociera e si può mangiare a qualunque ora o quando si va al villaggio e si va in pantaloncini o costume, infradito o piedi nudi.

In vacanza si fa il contrario? Ma puoi andare in vacanza dal respirare? O dal mangiare? O dal camminare?

Tutte le volte che smetti di fare queste cose stai male, non è una vacanza, la vacanza deve essere un momento in cui stai bene, una ricreazione: la vacanza è uno di quei momenti in cui possiamo metterci al centro.

Vacanza come occasione per fare qualcosa in più o di diverso, un tempo a disposizione da dedicare a se stessi, a scoprire un pezzo importante al quale di solito non diamo attenzione.

Prendiamo la vacanza come un’occasione per iniziare quella attività su cui siamo più in difficoltà: fare movimento, rilassarci, esporre il corpo senza giudizio….

Tre piccoli suggerimenti:

  1.  Lentezza. Rarente possediamo la possibilità di gestire il tempo della giornata…. proviamoci
  2. I personaggi in commedia. Proviamo a giocare tutti ma proprio tutti i nostri personaggi: genitore, figli*, compagn*, amic*…e io.
  3. Corpo e attività fisica. L’estate è il tempo del corpo: l’abbronzatura, il fisico, il costume. Proviamo a lasciare il giudizio a casa e mettiamo un po’ di benevolenza per noi stessi in valigia. E le scarpe giuste per camminare!

…..e se avete altri suggerimenti…

 

Marco Pastorini

Dottore psicologo psicoterapeuta

Comments are closed.