279504451_5743095062374194_7083467181520796682_n

La paura del cambiamento

😱 La paura 😱: è quasi sempre lei quella che ci impedisce di effettuare azioni che potrebbero migliorarci la vita. Ma alla fine, se ci soffermiamo bene ad analizzare l’origine delle nostre paure, ci rendiamo conto che la maggior parte delle volte siamo imprigionati in pensieri negativi che non hanno riscontri oggettivi.

L’incontro di mercoledì sera nasce proprio per insegnarci a riconoscerle e imparare a gestirle a nostro favore. 🙌

Spesso chi deve affrontare un cambiamento è bloccato dalla paura di non riconoscersi, e scambia quindi la rassegnazione per accettazione. Ma nulla è più pericoloso del pensare “io sono fatto così”,  “mi accetto così”, “non posso migliorare”. 🙅‍♀️🙅‍♂️

 

LA VERA ACCETTAZIONE

Se esiste un problema, lo devo obiettivamente accettare e posso farlo lavorandoci bene, capendo cosa è giusto fare e cosa riesco a fare come gli strumenti che ho. 🙆‍♀️

Ne abbiamo parlato insieme ad una coach professionista, Cristina Leone, che fa parte di un’organizzazione che aiuta a spronare il processo per la crescita personale, oppure, in ambito lavorativo, a raggiungere importanti obiettivi.

La serata ha avuto un enorme successo: tra le amiche che hanno partecipato e seguito l’incontro, e che hanno commentato sia nei giorni precedenti che in quelli successivi alla diretta, hanno chiesto di iniziare a lavorare con la Small mai più obesi anche su questo aspetto, per poter capire che tutto è possibile e che possiamo essere quello che vogliamo noi. 💪

 

 

 

Nel caso vogliate riascoltare i preziosi consigli della coach, vi lasciamo il link del video della diretta caricato sul nostro canale Youtube:

⬇               ⬇               ⬇

https://youtu.be/IHgA0WAJnnM

 

Grazie per continuare a seguirci

 

Maria Carla Ossola

Presidente Small mai più obesi

278552146_5707066752643692_4992180154013690135_n

Obesità e pressione arteriosa

Per capire e per imparare ad amare il nostro corpo, dobbiamo imparare a conoscerlo, il che vuol dire imparare anche quali sono i pericoli che affrontiamo in caso di obesità. 🩺😮

Uno dei principi della nostra associazione è proprio ricordarci costantemente che l’obesità è una malattia e che porta tantissime altre malattie, spesso mortali. 😓

 

PRESSIONE ARTERIOSA

Così, nella diretta Facebook di giovedì 21 aprile, il primo di una serie di incontri per capire e per renderci conto di quanto rischioso sia essere obesi, abbiamo incominciato parlare proprio delle malattie cardiovascolari e di quella che spesso viene chiamata la pillola della pressione: è sempre piccola e sembra quasi innocua, ma in realtà è un farmaco salvavita. 💊

Quindi, se hai problemi di peso e già da giovane sei costretto a prendere un farmaco salvavita, puoi rivolgerti a noi per poter affrontare e comprendere al meglio questo problema, di cui abbiamo parlato approfonditamente, ma in maniera chiara e semplice, con la dottoressa Maffeis, medico dietologo esperto in obesità.

La dottoressa ci ha spiegato il funzionamento del corpo e quali rischi la pressione arteriosa, specie se è caratterizzata da continui sbalzi, provoca.

Qual è il rimedio a tutto questo? Perdere peso e avere una vita sana, svolgendo regolare attività fisica, come ad esempio la camminata sportiva. Non la camminata per lavoro o la camminata a guardare le vetrine, ma la camminata a passo deciso e costante. 🚶‍♂️🚶‍♀️

Oltre all’attività fisica, sono importanti anche l’utilizzo non esagerato del sale, che deve servire semplicemente a insaporire le nostre pietanze accanto ad altre spezie, e l’aumento dell’acqua ingerita. Tutti piccoli accorgimenti che, se uniti alla perdita di peso, possono portare alla salute. 🙌💪

 

Vi lasciamo il link del video della diretta caricato sul nostro canale Youtube, nel caso vogliate riascoltare i preziosi consigli della dottoressa:

⬇               ⬇               ⬇

https://youtu.be/pNUept-B8aw

 

Nei prossimi incontri parleremo di colesterolo e di trigliceridi e così andando, fino a poter approfondire assieme a voi e ai nostri esperti tutto quello che fa parte del nostro corpo che viene aggravato con la nostra malattia.

Grazie per continuare a seguirci

 

Maria Carla Ossola

Presidente Small mai più obesi

locandina fame nervosa o emotiva

Fame nervosa o emotiva – distinguere la fame dalla voglia

Il tema della fame nervosa o emotiva è sempre un tema di grande interesse, infatti la diretta di lunedì 21 marzo è stata ascoltata da tantissime persone. 👥🤩

Chi fa parte dei nostri gruppi, sa quanto noi cerchiamo disperatamente di aiutarci l’uno con l’altro a superare questo dannoso problema. Il dottor Marco Pastorini, coordinato da Laura, una Smallerina molto attiva sui nostri gruppi e con un passato attento a queste problematiche, ci ha fatto riflettere quanto sia inutile (anzi dannoso ⚠) colpevolizzarci sempre per i nostri errori o per le nostre tentazioni. Il piacere va cercato, va accolto e non colpevolizzato. 🙆‍♀️

 

CIBO E PIACERE 😋

È la nostra bocca è quella che raccoglie il più alto numero dei recettori del piacere, quindi è inutile nasconderci: il cibo è e resterà uno strumento di piacere, ma non deve essere l’unico. Apprendiamo ogni giorno di più sui nostri gruppi che abbiamo dei talenti, che sono dei talenti naturali, e quando ci accingiamo a effettuare delle azioni utilizzando i nostri talenti queste azioni hanno un potere calmante, rilassante e sicuramente anoressizzante. 😮🧘‍♂️

Quindi il segreto, in fondo, è uno solo avvicinarci al frigo o alla dispensa, fermarci un secondo e analizzare: qual è l’emozione negativa che in quel momento ci spinge a mangiare? 🤔 Poi, comunque, non necessariamente dobbiamo fermarci dal mangiare, ma semplicemente fermarci e capire qual è il problema reale di fondo, che , prima o poi, riusciremo anche ad affrontare e risolvere. 💪

 

CONSIGLI ALIMENTARI DEI NOSTRI NUTRIZIONISTI 🍴

Nella diretta è intervenuta anche la dottoressa nutrizionista Claudia Collu, che segue i nostri pazienti in Sardegna. Ci ha dato dei consigli preziosi, come quello di circondarci di cibo buono e farine a basso indice glicemico, per poterci fare degli sfiziosi piatti senza andare a intaccare il lavoro del nostro percorso. 🔝

Quindi, in casa non devono mai mancare: farina di mandorle, farina di nocciole, farina di cocco, farina di segale integrale, lo yogurt greco, la ricotta, del buon dolcificante, possibilmente eritritolo, e del cacao.

Pochi accorgimenti, ma essenziali per fare il percorso al meglio e, soprattutto, non farci prendere da inutili e dannosi sensi di colpa. 🙅‍♀️

 

Vi lasciamo il link del video della diretta caricato sul nostro canale Youtube, nel caso vi vorreste rivedere qualche passaggio:

⬇               ⬇               ⬇

https://youtu.be/3vMBMajbgg4

 

PS: Il dottor Pastorini ci ha anche promesso che riprenderanno i nostri incontri collettivi, per lavorare sulle tematiche più importanti che ci affliggono e ci rendono vulnerabili in balia del desiderio di cibo! 🔝🤩

 

 

Grazie per continuare a seguirci

 

Maria Carla Ossola

Presidente Small mai più obesi

WhatsApp Image 2022-03-10 at 13.43.01

Chirurgia plastica ricostruttiva – un sogno e uno spauracchio 😮

È molto importante per una persona in pesante sovrappeso oppure in obesità, l’essere consapevoli che ciò che ci affligge è una malattia e non un disagio estetico, anche se purtroppo il nostro inconscio spesso ce la fa vivere come tale o, peggio ancora, ci fa vivere un corpo malato come un corpo sodo, considerato tutto sommato gradevole. 🙅‍♀️🙅‍♂️

Ecco che purtroppo, a volte, delle persone obese che contattano la nostra organizzazione, invece di concentrarsi sulla soluzione del problema e impegnarsi affinché la nostra psiche accetti e trovi dei rimedi, si sofferma sul falso problema della pelle in eccesso: ” ma se dimagrisco di 50 kg poi ho tutta quella pelle in eccesso, mentre adesso sono soda”. 😕

Ecco che, ancora una volta, la nostra associazione ha pensato di tranquillizzare tutte le persone che sono impaurite da questo aspetto, ma soprattutto di gratificare chi ha fatto un ottimo percorso ed è arrivato al peso forma e adesso vuole completare l’opera.

Alcuni chirurghi plastici collaborano con successo alla nostra organizzazione, ma siamo in tanti: occorre quindi avere una rete che ci possa supportare anche in questo. E per questo ringraziamo il dottor Mario Prandi, che ha accettato di far parte della squadra degli ottimi professionisti medici che ci accompagnano nel nostro percorso.  Il giorno 15 marzo alle ore 21:00 in diretta Facebook, ci ha così illustrato i vari tipi di intervento, i rischi, i tempi di recupero e la qualità del risultato finale. 🤩🙌

Siamo tutte contente e desiderose di riavere un pancino che, sicuramente da dopo le gravidanze, non abbiamo mai riavuto (e che forse non avevamo neanche!), perciò ascoltiamo con grande attenzione quello che i nostri esperti ci consigliano!

Vi lasciamo il link del video della diretta caricato sul nostro canale Youtube, nel caso vi vorreste rivedere qualche passaggio:

⬇               ⬇               ⬇

https://youtu.be/U5n0yu_LIjA

 

Grazie per continuare a seguirci

 

Maria Carla Ossola

Presidente Small mai più obesi

WhatsApp Image 2022-02-26 at 12.17.10

Chiamala SLEEVE non SLIM – diretta Facebook 28.02.2022

Per chi come noi è stato sottoposto o verrà sottoposto a chirurgia bariatrica, è indispensabile avere lo spazio per un dialogo su questa pratica così tanto usata. L’occasione è stata creata in occasione di una diretta Facebook con due importanti nomi della chirurgia: il dottor Giuliano Sarro, direttore sanitario del reparto di chirurgia bariatrica della clinica San Gaudenzio di Novara e del policlinico di Monza; e il dottor Roberto Moroni, dirigente del reparto di chirurgia bariatrica dell’ospedale di Desenzano del Garda. 🔝🩺

 

Sleeve gastrectomy

La Sleeve gastrectomy è senza dubbio l’intervento più praticato di chirurgia bariatrica. Troppo spesso, però, le persone obese ricorrono a questa pratica sperando di trovare una bacchetta magica, che immediatamente li porta verso il cambiamento; altri, invece, non sono consapevoli del rischio che la nostra malattia ci presenta, rifiutando perciò di affrontare l’intervento e sperando di riuscire a farcela da soli. 😓

Questa serata nasce proprio per far capire che entrambi gli atteggiamenti sono sbagliati: non bisogna avere paura dell’intervento bariatrico, perché è l’unica strada che può aiutarci per tentare l’uscita dalla malattia, ma non bisogna neanche pensare che il solo intervento bariatrico sia sufficiente. La differenza la fanno i nostri percorsi, che puntano alla reale trasformazione psicologica e fisica. 💪🙆‍♀️

Nella nostra diretta, questo intervento è stato ampiamente descritto nelle sue caratteristiche e con estrema onestà dal dottor Moroni, che ha parlato di eventuali rischi e complicanze, dovute essenzialmente dal risorgere di reflussi gastroesofagei post intervento. Possiamo dire che il dimagrimento con la sleeve gastrectomy è sicuramente il più garantito e il più veloce, perché, come ci spiegava il dottore, per almeno un anno non viene più prodotto l’ormone della fame, la grelina. Ovviamente, questo se in concomitanza si fanno dei percorsi di cambiamento mentale, psicologico e alimentare! 😮😉

Resta però comunque il principio specificato nella riunione, ovvero che per ogni persona esiste l’intervento più giusto e che bisogna farlo nel centro bariatrico più idoneo. Questi centri non sono cliniche della bellezza, ma ospedali dove sono presenti tutti gli specialisti e dove la diagnosi viene effettuata dopo un check-up accurato. L’importanza dei controlli successivi all’intervento, infatti, è stata descritta in maniera dettagliata, e abbiamo ribadito che chi segue i percorsi Small viene invitato costantemente ad effettuarli. 🏥✅

Anche in questo caso, possiamo comunque dire che la differenza la fa Small mai più obesi 🤩🔝, con i suoi percorsi a 360 gradi seguiti dai migliori medici e nelle migliori strutture, per uscire da quella che è una malattia a tutti gli effetti e che provoca altre malattie ad essa correlate, come il diabete, l’ipertensione e i tumori.

 

 

Vi lasciamo il link del video della diretta caricato sul nostro canale Youtube, nel caso vi vorreste rivedere qualche passaggio:

⬇               ⬇               ⬇

https://youtu.be/QLQZoIP5lMA

 

 

Grazie per continuare a seguirci e per aiutarci a divulgare la nostra filosofia di vita

 

Maria Carla Ossola

Presidente Small mai più obesi

locandina bendaggio gastrico

Bendaggio gastrico: un classico sempre alla moda

Non è un mistero che la nostra associazione segue con successo parecchie persone che hanno scelto la strada della chirurgia non invasiva: il bendaggio gastrico.

A nostro avviso è il massimo vero esponente, che presenta però anche diversi lati oscuri, poiché è quello che maggiormente obbliga ad ascoltare il nostro corpo. Se questo non avviene, infatti, dà complicanze spesso dolorose e sicuramente fastidiose. 😷

Tra i chirurghi bariatrici appartenenti alla Sicob, il dottor Francesco Furbetta è sicuramente uno di quelli che crede maggiormente in questa tecnica non invasiva. La nostra presidente lo ha conosciuto e immediatamente si sono trovati in sintonia per il per la loro comune passione verso questo strumento, che è stato presentato proprio dal dottore in un Webinar in diretta Facebook tenuto venerdì 28 gennaio. 📅

 

 

LUCI ED OMBRE RISPETTO A QUESTO IMPORTANTE INTERVENTO

Il dottor Furbetta ci ha spiegato qual è il paziente ideale, ovvero per cui lo strumento darà il massimo dei profitti: è un paziente collaborativo, consapevole dei propri errori e mosso da un grande desiderio di cambiamento. Un cambiamento a cui noi della Small assistiamo giornalmente nei nostri gruppi, che sono di stimolo e di sprono, anche nei momenti e nelle giornate dove vorremmo cedere e ripiombare nelle vecchie e sbagliate abitudini alimentari. 💪🙆‍♀️

Abbiamo parlato successivamente di come e quando regolarlo; ci è stato confermato che si possono affrontare gravidanze e quali sono le malattie che ne sconsigliano il posizionamento, praticamente nessuna.

Il dottor Furbetta è anche famoso per l’applicazione di un bypass funzionale reversibile sui pazienti che, nonostante il bendaggio, fanno fatica a perdere gli ultimi 15/20 kg. È una tecnica particolare che utilizza il bendaggio, ma facilita per un lasso di tempo ben definito il paziente alla poca assimilazione dei carboidrati.

La serata è stata intensa: molti commenti, tanto entusiasmo 🤩 e qualche ragionevole critica, da parte di chi purtroppo, a causa del non essere seguito, ha fallito con lo strumento. 😕

 

Vi lasciamo il link del video della diretta caricato sul nostro canale Youtube, nel caso vi vorreste rivedere qualche passaggio:

⬇               ⬇               ⬇

https://www.youtube.com/watch?v=RJ0dl5Wxj6c

 

 

Invitiamo sempre tutte le persone che intendono sottoporsi a questa tecnica chirurgica, di rivolgersi serenamente alla nostra associazione, che gli accompagnerà in questo cammino di rinascita. 🔝

Grazie per continuare a seguirci!

 

Maria Carla Ossola

Presidente Small mai più obesi

WhatsApp Image 2022-01-26 at 12.18.12

Una nuova amica Small: GRP TV!

La rete televisiva GRP, sempre attenta ai problemi sociali e culturali del territorio, e che spesso invita vari ospiti a partecipare alle sue trasmissioni, è diventata un’amica di Small! 🤩

Siamo stati invitati dalla conduttrice Giancarla Tenivella alla trasmissione “Vera mattina”, in onda tutte le mattine dalle 9 alle 11. In questo spazio, oggi, abbiamo potuto parlare con i medici della nostra associazione della malattia che ci affligge, l’obesità.

Il dottor Vincenzo Consalvo, chirurgo bariatrico dell’Istituto Clinica San Gaudenzio di Novara, centro d’eccellenza della Sicob, ha ampiamente specificato quali pericoli nasconde l’obesità, che costi ha nella spesa pubblica italiana e che prospettive future questa malattia ha nell’impatto sociale. 🩺

 

La dottoressa Angela Longo ci ha dato dei preziosi consigli, come sempre fa nei nostri gruppi, su quali alimenti eliminare dalle nostre dispense perché provocano obesità e quali altri alimenti naturali (ma sicuramente di gusto) poter integrare. 🍏

 

L’aspetto psicologico è stato ampiamente studiato e analizzato dal dottor Marco Pastorini, psicologo psicoterapeuta del gruppo Small, membro Sicob e con tantissimi anni di esperienza in disturbi alimentari. 💆‍♀️💆‍♂️

 

La nostra presidente Maria Carla Ossola, invece, ha introdotto le ragazze che fanno parte e animano i nostri gruppi Small 🔝:

  • In primis Daniela, con i suoi 106 kg persi e la vita trasformata, che ormai è una coach dei gruppi di preparazione e di gestione dell’intervento; 🏥
  • Rossella, animatrice del gruppo di cucina, che viene da noi considerata uno chef mancato; 😋
  • Per ultima ma non di importanza, Rita, con i suoi 65 anni di percorso fatto alla perfezione e i suoi chili persi, che anima il gruppo della camminata e delle attività sportive. 🏃‍♀️🏃‍♂️

 

Il nostro percorso a 360° e i nostri gruppi sono stati molto apprezzati anche dal pubblico, che continuava a mandare messaggi alla giornalista conduttrice: per questo siamo stati invitati per una trasmissione solo all’insegna di Small

Grazie per continuare a seguirci, a presto!

 

Maria Carla Ossola

Presidente Small mai più obesi

WhatsApp Image 2022-01-10 at 20.12.17

Anno nuovo vita nuova!

Nella serata di lunedì 10 gennaio abbiamo svolto il nostro primo incontro dell’anno con il dottor Marco Pastorini, il nostro psicologo e psicoterapeuta esperto in disturbi alimentari, e la dottoressa Paola Maffeis, medico dietologa esperta in dieta ketogenica, che ha presenziato proprio questo argomento in un convegno al quale la Small mai più obesi ha partecipato. 2️⃣0️⃣2️⃣2️⃣

In questa serata abbiamo affrontato l’argomento dei buoni propositi che ci poniamo ogni anno, ma che puntualmente finiamo per non rispettare, impedendo quindi che questi si trasformino in veri risultati e rimangano invece inutili pensieri, molto spesso dannosi perché frustranti. 😓

Per fare questo, abbiamo bisogno di capire il nostro punto attuale: dove siamo, che cosa ci ha portato ad essere così e quali sono state le azioni e gli errori che ci hanno portati al punto di ora, che è un punto che necessita cambiamenti. 💆‍♀️💆‍♂️

Perché se ci siamo impegnati molto, ma abbiamo ottenuto scarsi risultati, vuol dire che abbiamo sbagliato in qualche cosa, perché l’impegno è sì un grande valore, ma quello che conta sono poi i risultati, che devono essere un successo duraturo nel tempo che ci rende felici. 😲

Capita la differenza tra obiettivi e desideri, siamo stati invitati a scrivere una promessa a noi stessi, con un piccolo traguardo da raggiungere di qui a due mesi, che poi verificheremo a scadenza raggiunta, se e come l’abbiamo ottenuto oppure cosa ci ha impedito di ottenere quel risultato. 💪

 

La dottoressa Maffeis, invece, ci ha illustrato in maniera scientifica, ma molto comprensiva, una delle diete che impazza in questo periodo, la dieta ketogenica: è emerso che è una delle diete migliori, ma da fare dietro stretto controllo medico quando se ne sente la necessità, senza pensare che sia però una bacchetta magica, perché anche questa, una volta terminata, deve seguire un iter di ripresa e di rieducazione alimentare. 😮

Noi di Small non improvvisiamo, ma facciamo percorsi  a 360 gradi in cui l’alimentazione è una parte integrante, sempre appoggiandoci ai migliori. 🔝🙆‍♀️

 

Vi lasciamo il link del video della diretta caricato sul nostro canale Youtube, nel caso vi vorreste rivedere qualche passaggio:

⬇               ⬇               ⬇

https://youtu.be/zNh2hBXWyVA

 

 

Grazie per continuare a seguirci e per seguire i preziosi consigli dei nostri medici

 

Maria Carla Ossola

Presidente Small mai più obesi

WhatsApp Image 2021-12-12 at 19.06.16

Come passare delle feste serene

Anche quest’anno, a conclusione di un anno per alcuni versi sicuramente più difficile di altri, in cui purtroppo alcuni di noi hanno perso o dei cari o il lavoro, e in cui abbiamo capito la precarietà del momento, la nostra malattia è stata purtroppo considerata un problema di secondo piano.

Invece no: la nostra malattia, quest’anno, ha sicuramente preso ancora di più i dati di una pandemia: tante persone ci contattano dicendoci che hanno preso 10, 15, 20 kg, proprio durante il lockdown o in questo ultimo anno.

Anche loro, come noi, si troveranno in riunioni familiari, dove spesso, invece di essere supportati dal calore familiare e dalla comprensione seguita da un incoraggiamento, sono sottoposti al giudizio. Mai come quest’anno ci sentiremo dire dagli altri commensali: “Ma sei ancora ingrassata” , “ma hai perso il lavoro” , “te l’avevo detto che così non andava bene”. 🙄

Queste situazioni così frustranti ci fanno ricadere negli errori di sempre: mancanza di fiducia in noi stessi e rifugio nel cibo. 😥

Nel Webinar dello scorso 20 dicembre, abbiamo affrontato questo tema con la dottoressa Maria Rosaria Cerbone, psicologa esperta in disturbi alimentari e coordinatrice degli psicologi e psichiatri di tutta Italia per la Sicob, operante sul territorio Campano.

Dietro nostra richiesta, ha trattato il tema così spinoso dei rapporti familiari 👨‍👨‍👧‍👦. Il Natale deve essere solo una ricorrenza per allietare i bambini, quindi il nostro focus devono essere loro, e qualora uno dei nostri congiunti o conoscenti dovesse tirare fuori dal cilindro delle cattiverie e degli argomenti che ci creano frustrazione, la cosa principale da fare è pensare: tanto questo sarà l’ultimo Natale da obesa, perché io a gennaio voglio cambiare, voglio contattare l’associazione e voglio farmi aiutare. 💪

Se noi abbiamo ben impresso nella nostra mente nel nostro cuore questo proposito, il nostro Natale sarà sicuramente un Natale utile, perché sarà ricordato come il nostro ultimo Natale di sofferenza.

I consigli alimentari, invece, che ci sono stati regalati dalla dottoressa Antonietta Rossi, nutrizionista esperta in bariatrica nel territorio Campano, sono stati ugualmente utili, perché improntati sulla qualità e sulle piccole quantità. 🍴

Ci è stato consigliato di scegliere, perché sempre nella vita abbiamo la possibilità di scegliere: possiamo scegliere il pasticcino migliore e scegliere di mangiarne solo uno o al massimo due, e non una guantiera; possiamo anche scegliere se mangiare 10 cucchiaiate di un cibo molto calorico ma molto natalizio, o sceglierne di mangiarne solo una, tanto il gusto è uguale 😋. Questo per le persone che stanno già facendo il nostro percorso e non vogliono rendere vani i sacrifici nell’ultima settimana.

Ma ci è stato anche consigliato che un pasto importante viene neutralizzato abbastanza se il passo che lo precede è fugace e quello che lo segue altrettanto. Quindi, non è il caso dopo il cenone di Natale fare un abbondante colazione, e, se si sa che si avrà anche il pranzo, la cena è meglio o saltarla o tenerla leggera con solo della verdura.

La dott.ssa ci ha anche fatto capire che è molto più pericolosa una quantità costante giornaliera di cibo calorico e dolce in periodo normale, che non i tre pasti importanti che facciamo durante le feste. Sono quindi più pericolosi gli sgarri quotidiani e costanti, che purtroppo siamo spesso abituati a fare. 🙅‍♀️

Vi lasciamo il link del video della diretta caricato sul nostro canale Youtube, nel caso vi foste persi qualcosa:

⬇               ⬇               ⬇

https://www.youtube.com/watch?v=aeRqLKpdUyo

 

E vi riproponiamo anche il video delle nostre ricette Small, per un pranzo di Natale sano e con i fiocchi!

 

Quindi, senza sensi di colpa, affrontiamo le festività come un dono per i bambini e dedichiamo loro del tempo, magari giocando con loro e uscendo la domenica pomeriggio a fare una passeggiata insieme, o a giocare al parco giochi, qualora riusciamo a renderlo possibile da parte nostra.

Noi di Small mai più obesi vi invitiamo a riprendere il percorso a gennaio sui nostri gruppi e a contattarci al più presto, per incominciare un 2022 all’insegna reale del cambiamento, noi ci siamo e ti aspettiamo!

 

Buon Natale e buon inizio anno

 

Maria Carla Ossola

Presidente Small mai più obesi

bozza locandina liguria.7

I tour virtuali Small – Liguria

Iniziano i nostri tour virtuali per l’Italia, in cui parliamo con gli specialisti che trattano la nostra malattia nelle diverse Regioni. 🟩⬜🟥

Per la Liguria, abbiamo scelto l’equipe del reparto della cura dell’obesità dell’ospedale Galliera, sotto la direzione del dottor Marco De Paoli. Assistito dal dottor Andrea Weiss, hanno insieme spiegato nei dettagli i rischi dell’obesità e come l‘ordinamento italiano sia strutturato per assistere i cittadini che ne sono affetti. 👩‍⚕️👨‍⚕️

Oltre ad elencarci le malattie correlate, esposte in maniera facile ma efficace, ci hanno anche fatto conoscere il funzionamento dei vari tipi di interventi di chirurgia bariatrica. 🩺

Ha concluso l’incontro il dottor Sergio Benso, biologo nutrizionista con studio a Genova, che ci ha parlato di piramide alimentare e dieta mediterranea, con relativo approfondimento dei concetti di indice glicemico e dei danni da farine raffinate, concetti che sono alla base della nostra educazione alimentare. 😋

 

Vi lasciamo anche il link del video della diretta caricato sul nostro canale Youtube, nel caso vi foste persi qualcosa:

⬇               ⬇               ⬇

https://youtu.be/dJbxW8DdJxg

 

Continuate a seguire i nostri tour per la battaglia l’obesità

 

Maria Carla Ossola

Presidente Small mai più obesi