WhatsApp-Image-2022-09-12-at-18.53.20-1

L’importanza del confronto

Era da parecchio tempo che noi del gruppo Small non trovavamo il modo per passare un po’ di tempo insieme: questo perché le vacanze ed il periodo estivo ci hanno visti impegnati nella gestione familiare. 👨‍👩‍👧‍👦

Ci eravamo sì incontrati a piccoli gruppi per delle attività sportive, ma l’occasione di trovarci in numero maggiore ce l’ha fornita una persona che sta facendo il nostro percorso e che, con grande entusiasmo, ha aperto una nuova attività. 🤩

Il gruppo delle amiche Smallerine della zona Canavese in provincia di Torino, con l’aggiunta di alcune che abitano più distanti, hanno pensato di farle i migliori auguri presentandosi alla sua inaugurazione. 🤗

È stata una giornata lieta, dove si è potuto parlare dei nostri percorsi, confrontarci e rincuorare persone nuove che si accingeranno a percorrerlo. Ma è stata soprattutto un’occasione per stare insieme alle nostre famiglie, all’aria aperta, e portare bimbi a fare una nuova esperienza, perché trattasi di un’attività maneggio. 🏇

Ogni volta che ci aggiungiamo a fare un piccolo sforzo e sacrificio per organizzarci e trovarci tra di noi, alla fine siamo sempre molto felici nel tempo dedicato a questa attività, perché ne traiamo il “Grande Fratello” di rimanere sempre sul pezzo!

Questo è l’obiettivo: mai perdere di vista la nostra salute e la gioia della condivisione!

Grazie per continuare a seguirci per diffondere il percorso di salute di Small mai più obesi.

Maria Carla Ossola

Presidente Small mai più obesi

FB_IMG_1656964192875

Challenge camminata Small mai più obesi Onlus, la camminata di una squadra!

La Small mai più obesi ha come punta di diamante dei suoi gruppi di sostegno il gruppo della camminata.

Ci piace usare questo gruppo per spingerci al cambiamento, perché il vero cambiamento passa dal cambiare le abitudini che ci hanno portato alla nostra malattia.

Certo che per chi è all’inizio percorso è sicuramente più complicato cominciare a fare attività fisica con anche solo una camminata a passo veloce, ma le amiche che hanno terminato il percorso si sono abituate e, così quando una di noi ha lanciato l’idea di una gara virtuale da effettuare nel mese di giugno, in tante hanno aderito come anche la sottoscritta che, infatti, ha usato questo momento per comunicare alcuni principi e alcune motivazioni che sono ricorrenti in small.

Personalmente non volevo mettermi in competizione, ma dimostrare a me stessa che potevo fare dell’attività fisica con costanza e, così facendo, sul nostro gruppo, alcune persone hanno seguito il mio esempio. Mentre le altre hanno fatto di questo mese un mese di grande lavoro fisico.

Sul podio virtuale sono arrivate:

Bosti Francesca di Carrara;

Paola Matarrese della provincia di Cuneo

e Laura Chiapperini di Torino.

Ecco che con un semplice gioco grazie al web le distanze sono state superate e tutte e tre insieme, ognuna con il proprio contributo, hanno percorso in un mese circa 300 km perché hanno fatto una media di 80 km a testa in 10/15 uscite.

Fate un po’ voi i conti: persone ex-obese che, come voi, lavoravano e si sdraiavano poi sul divano, che ora hanno la forza, l’agilità e la voglia di cimentarsi in questo, che, sicuramente è una prova da superare.

Complimenti alle nostre amiche e complimenti a tutte quelle che ci hanno provato e che sanno che questa è la strada giusta! 💪🏻

 

 

 

 

 

 

Continuate a seguirci e imparerete mille modi per fare attività fisica in modo corretto e poter dire così mai più obesi! 💪🏻 

 

WhatsApp Image 2022-03-06 at 18.55.13

5 km di solidarietà – “Just the woman I am”

Uno degli aspetti più importanti per la nostra lotta all’obesità è l’attività fisica, che ci aiuta ad uscire dai soliti schemi che ci hanno visto pigri e demotivati. È vero: il pesante sovrappeso di cui soffrivamo ci rendeva tutto più difficile, ma ora, che abbiamo il nostro percorso ben delineato, si sa che siamo arrivati al peso forma o che abbiamo appeso appena iniziato, non abbiamo scuse e dobbiamo cambiare atteggiamento. 🔝🙆‍♀️

Quale occasione migliore, se non aggregarci a questa manifestazione sportiva di solidarietà del 6 marzo “Just the woman I am” ? Il ricavato delle iscrizioni è stato devoluto per fini benefici ad un’organizzazione Onlus che si occupa di ricerca. 🩺😍

Noi che soffriamo di una malattia, sappiamo perfettamente quanto sia importante la ricerca, perciò tutte insieme abbiamo deciso di compiere il percorso, secondo quello che ci è stato indicato dagli organizzatori, in un parco cittadino, ognuno con i propri ritmi: chi in maniera veloce, con meno di un’ora per 5 km chi andatura un po’ più lenta, chi con un’ora e un quarto… ma tutte abbiamo percorso i nostri 5 km! 🏃‍♀️⏱

Mi piace pensare che questi siano 5 km di solidarietà e anche l’inizio di nuove abitudini, che ci permettono di curare il nostro corpo e la nostra mente utilizzando anche lo strumento dell’attività fisica. 💪

 

 

 

 

 

Grazie per continuare a seguirci

 

Maria Carla Ossola

Presidente Small mai più obesi

WhatsApp Image 2021-11-29 at 10.59.50

Attività fisica con Small

Tutti sanno che per uscire dall’obesità occorre migliorare il proprio stile di vita, a cominciare dall’attività fisica. Ma come spiegarlo ad un obeso il cui nemico principale è sempre stata la pigrizia? 😴

Ecco, quindi, che la Small mai più obesi si impegna ad avvicinare le persone che vogliono cambiare realmente e diventare individui sani, nel corpo e nello spirito, con eventi apparentemente ludici, con cui relazionarsi e sperimentare azioni differenti per avere risultati differenti. 🤪

La giornata di oggi ci ha visto impegnate in un parco cittadino, superando gli ostacoli del clima e degli impegni familiari e lavorativi.

La giornata era limpida e il il freddo pungente, ma tutte insieme, col nostro calore e con l’aiuto di un personal trainer, che non ci ha fatto esagerare ma ci ha dato i consigli adatti alla nostra condizione di obese o di ex obese ancora in percorso, ci siamo scaldate, e senza accorgersene abbiamo percorso 9,33 km: solo così si bruciano veramente le calorie! 🏃‍♀️🏃‍♂️

Inoltre, noi che siamo un’associazione di volontariato, abbiamo avuto il piacere oggi di unirci ad un altro progetto di volontariato, Chiara Group: centinaia di uomini e donne vestiti da Babbo Natale, che con il rombo dei motori delle loro moto, hanno scaldato il cuore dei bambini ricoverati al Regina Margherita. 🥰

È stata un’emozione dentro l’emozione a concludere una giornata fantastica come quella di oggi, dove nulla è per caso, ma tutto rientra in un percorso di cambiamento. 🙌😉

 

 

 

Grazie per continuare a seguirci

 

 

Maria Carla Ossola

Presidente Small mai più obesi

Salta per te

Le domeniche di SMALL

Ci mancavano tanto ma proprio tanto i nostri momenti aggregativi per fare anche un po’ di attività fisica!

Sappiamo benissimo e spingiamo sempre sui nostri gruppi che la camminata a passo spedito è in assoluto l’esercizio più adatto a noi.

Chi ha la fortuna di vivere vicino ad un parco, a dei giardini o ad una pista ciclabile, viene costantemente invitato nei nostri gruppi di WhatsApp ad aggregarsi e vincere la pigrizia per fare questa forma di attività. Ma ci piace anche sperimentare nuovi sport a livello di gioco, per tornare un po’ bambini e sentirsi di vivere in leggerezza!

“Le persone della mia generazione si ricorderanno perfettamente la pubblicità di una nota ditta di materassi dove si saltava sul letto e si cantava: “Bidibibodibibu!” 😆

Ecco che l’occasione si è presentata quando una persona che segue la nostra pagina si è proposta di insegnarci lo sport che lei pratica da istruttore: il jumping.

È stato bello saltare sul tappetino elastico e sentirsi leggere!

Alcune nostre amiche dopo il percorso di dimagrimento si sono iscritte anche al Kangoo Jump e sui nostri gruppi esprimevano la loro gioia e il loro divertimento.

Abbiamo pensato così di trasformare un momento per l’attività fisica in una giornata di divertimento dividendo le attività in due momenti separati per poter dare a tutti la possibilità di farli entrambi e così è stato!

Gioia, allegria e leggerezza: sono stati gli ingredienti della giornata, ma vi assicuro che il giorno dopo i nostri muscoli si sono fatti sentire! 😅

Abbiamo scelto due sport che non implicano e non danneggiano le articolazioni, già troppo danneggiate dai nostri anni con il peso in eccesso, ma due attività indicate per ogni età e ogni condizione fisica.

Grazie a tutte le amiche che sono intervenute, grazie alle istruttrici che ci hanno dedicato il loro tempo e la loro formazione e Grazie a voi per continuare a seguirci! 🤩

 

Maria Carla Ossola

Presidente Small mai più obesi

Una camminata “da brivido”!

Abbiamo deciso di dimostrare a noi stesse che una cosa che ci sembra impossibile fare, perchè apparentemente troppo faticosa , in realtà possiamo affrontarla.  

In queste giornate, considerate le più fredde dell’anno, dove il corpo brucia di più perchè usa più energia per scaldarsi date le basse temperature,il gruppo di Torino  ha pensato di organizzare una camminata con uno dei nostri nutrizionisti di riferimento: il dott. Massimo Ricci.

 

Nell’occasione, abbiamo invitato un’altro specialista che ha deciso di sposare la causa Small e di aiutarci per il nostro recupero fisico:  l’osteopata Paolo Brizzi.

 Il nostro nutrizionista Massimo Ricci ci ha spiegato il funzionamento dei muscoli, perchè sono importanti? come attivarli? come nutrirli per ottenere il massimo risultato sul nostro dimagrimento e la nostra forma fisica. Nel contempo, l’osteopata Paolo Brizzi, ci ha parlato della nostra struttura osteo-articolare e di come l’obesità crea dei danni che devono essere poi riparati con la giusta postura, non solo con il dimagrimento fisico. 

Abbiamo imparato che il corpo in fase di dimagrimento cerca di mettere da parte il grasso il più possibile.

In una dieta ipocalorica come la nostra, le calorie inserite sono minori al fabbisogno. Quindi il corpo cerca di prendere energia non solo dal grasso(tende a volerlo tenere come ultima fonte a cui attingere), ma va ad intaccare paradossalmente il muscolo per ricavare le calorie mancanti quando quest’ultimo non viene utilizzato molto (quando si è troppo a riposo o si continua a fare una vita molto sedentaria).

Per evitare questa condizione, si consiglia il movimento e l’integrazione di proteine. Per far si che il movimento attivi il metabolismo, aumentando la perdita di peso, bisogna variarlo, alternarlo ed aumentarlo progressivamente.Grazie ai nostri gruppi di sostegno su Whats App e alla nostra pagina Facebook l’iniziativa ha suscitato interesse concludendosi con successo e un gran numero di partecipanti. e  non solo…

 

Le amiche di Cuneo, ispirandosi a Torino hanno organizzato una camminata sportiva in diretta su Facebook.

Le amiche di Trani  in Puglia capitanate dalle nostre referenti di zona e coordinate dal nostro nutrizionista: il Dott. Marco Esposito, hanno organizzato un momento di sport e condivisione attraverso lezioni di ginnastica e prove di forza e resistenza, in collaborazione con l’Associazione Sportiva Montericco e ai coach Cristiana Cinosi, Francesco Gattullo, Di Venosa Matteo, Luisa Dragonetti e Vincenzo Riccardi.

Gli eventi sono stati postati sulle pagine Facebook, e la cosa incredibile è che grazie alla condivisione sui social, ai  partecipanti e a tutti quelli che hanno collaborato con noi gli eventi si sono svolti in contemporanea.

 

Siamo riusciti a fare la stessa cosa con lo stesso intento a tanti chilometri di distanza, uniti da una sola passione: Small Mai Più Obesi.

 

29511848_2096813057002431_6231608009221905785_n

UNA MATTINATA IN PISCINA

 8 aprile 2018

Ancora una volta abbiamo sperimentato che per effettuare il cambiamento e quindi la definitiva trasformazione del nostro corpo, è bastato un piccolo atto di coraggio per vincere la nostra pigrizia e le nostre abitudini mentali che ci portano, per alcune di noi, lontane dall’acqua. Questa è un elemento essenziale dell’attività fisica perché, seppur ancora pesanti e poco agili, in acqua pesiamo meno. Abbiamo riso, scherzato, ballato e sudato tutte insieme gioendo in gruppo e stimolandoci a vicenda a parlare dei nostri obiettivi che sono sempre e ancor di più simili tra di noi rendendoci ancora più unite e determinate nel raggiungerli. 

Dopo questa splendida mattinata è seguito un pranzo conviviale leggero, dietetico ma ricco di emozioni e nel salutarci alla fine della giornata tutte un po’ più disposte ed abituate a fare ciò che non abbiamo mai fatto: attività fisica provando la formula a noi più consona.