PIENEZZA GASTRICA O SENSO DI SAZIETÀ ?

I nostri percorsi si basano sostanzialmente sul raggiungimento della consapevolezza sul cibo che ingeriamo.
Nei nostri gruppi si parla spesso di SAZIETÀ ….ma cosa si intende veramente per SAZIETA’ e COSA LA DISTINGUE DALLA PIENEZZA GASTRICA ?

La meditazione sul cibo ci insegna la differenza

Sapete riconoscere quando si tratta di pienezza gastrica o quando avete raggiunto il senso di sazietà? Non è facile distinguere queste due sensazioni, che anzi spesso vengono confuse. Eppure è molto importante conoscerne le differenze, per riflettere sul nostro senso di fame e capire quando è effettivamente il caso di aprire il frigo e mangiare qualcosa (senza cadere nel circolo della fame emotiva).

La pienezza gastrica è una sensazione fisica che sopraggiunge prima della sazietà e si lega al volume e alle sensazioni di tensione o distensione delle pareti dello stomaco. Generalmente ci si accorge di questo tipo di sensazione quando sentiamo di avere “la pancia gonfia”, associando l’ingestione di cibo all’ingestione di aria, che inevitabilmente gonfia le pareti dello stomaco.

La sazietà, invece, avviene in un momento successivo alla pienezza e deriva dall’assunzione di cibo da parte del nostro apparato digerente. Per intenderci, essa subentra quando mangiamo e ad un certo punto capiamo di non avere più fame, interrompendo il pasto. La sazietà è una sensazione che si lega anche alla componente psicologica del mangiare, a differenza della pienezza che rispecchia semplicemente una condizione fisica di distensione.

Ma a cosa serve conoscere la differenza tra queste due sensazioni?

Con l’evoluzione delle società gli uomini hanno disimparato a riconoscere i segnali del corpo, dandoli spesso per scontati o non ponendoci più particolare attenzione: tante cose da fare, stress, poco tempo per concentrarsi sulle singole sensazioni e di meditare (portare l’attenzione) su di esse.

Quando la sensazione di pienezza e sazietà si confondono, la persona mette in atto comportamenti disfunzionali nel mangiare. Questo succede, ad esempio, quando pranziamo molto velocemente, perché siamo di fretta, e poi sentiamo quella fastidiosa sensazione di pienezza che ci fa pensare “aiuto, sto scoppiando!”. Oppure quando mangiamo davanti alla televisione o semplicemente senza pensare a ciò che stiamo mangiando e la sera ci rendiamo conto che… “ops, ma oggi a pranzo cos’ho mangiato?”. O ancora, mangiamo talmente di fretta che ci sentiamo subito “pieni”, ma poi dopo un’ora abbiamo di nuovo fame…..

Continua nel prossimo articolo dove vi proporremo degli esercizida fare per capire questi due concetti….

GRAZIE PER CONTINUARE A SEGUIRCI!

Immagini collegate:

Leave A Comment

Devi essere connesso per pubblicare un commento